Ibrahimovic solleva preoccupazioni in Spagna prima dello scontro decisivo

Ibrahimovic solleva preoccupazioni in Spagna prima dello scontro decisivo


La Spagna cerca di raggiungere le squadre qualificate senza passare per i playoff, quando domenica riceve la Svezia seconda nel Gruppo B, tra le preoccupazioni sollevate dal veterano attaccante svedese Zlatan Ibrahimovic.

La squadra spagnola è in testa al Gruppo B con 16 punti, un punto di vantaggio sui compagni di Al-Ayed Ibrahimovic, dopo la caduta improvvisa per 2-0 contro la Georgia nel turno precedente, mentre la Spagna ha beneficiato del regalo e ha battuto la Grecia 1-0 per avanzare al primo posto.

Nonostante gli infortuni e il rinnovo, l’allenatore Luis Enrique ha promesso, dopo il suo ritorno sulla panchina de “La Roja”, di guidare la nuova generazione di giocatori di talento fino alla Coppa del Mondo, quando era vicino a mantenere la sua promessa.

“Vogliamo vincere”, ha detto Pablo Sarabia, che ha segnato il gol della vittoria su rigore contro la Grecia. È vero che gli svedesi ci hanno reso le cose facili, ma davanti ai nostri tifosi giocheremo per vincere. Il nostro obiettivo è chiaro: conquistare i tre punti e festeggiare la nostra qualificazione al Mondiale.

Ha aggiunto: Il pessimo risultato della Svezia ci dà un certo vantaggio, ma il nostro obiettivo è sempre stato chiaro: vincere entrambe le partite contro Grecia e Svezia.

Ma due mesi fa, precisamente a settembre, gli uomini di Enrique si trovavano in una posizione poco invidiabile dopo essersi trovati nel mirino della non qualificazione ai Mondiali in Qatar, prima che la seconda edizione della seconda edizione della European Nations League si riprendesse tornando in serie vincente.

E poi, dopo la sconfitta per 1-2 in Svezia del 2 settembre, l’ex tecnico del Barcellona ha ammesso: Siamo sull’orlo del baratro. Cercheremo di vincere tutte le partite che ci restano e, se non sarà possibile, andremo agli spareggi per vedere se meritiamo la qualificazione al Mondiale.

La Spagna ha tenuto il suo destino nelle sue mani con un po’ di fortuna, ottenendo 3 vittorie di fila contro la Georgia con un quattro pulito, Kosovo 2-0 a settembre e poi Grecia giovedì, mentre la Svezia, che era in testa in quel periodo, ha perso 1-2 contro la Grecia e ha inflitto una seconda sconfitta contro la Georgia 0-2 giovedì, per finire al secondo posto nonostante la vittoria per 3-0 sul Kosovo e la sua rivincita contro la Grecia vincendola 2-0.

Mentre la squadra spagnola ha bisogno solo di un pareggio per prenotare il suo biglietto per il Qatar, la perdita lo impedirà e quindi qualificherà i compagni di “Ibra” per giocare “La Roja” nello spareggio.

La fama della Svezia, famosa per essere una “tagliatesta”, ha preceduto il Siviglia, che ha eliminato le speranze dell’Italia di qualificarsi ai Mondiali di Russia 2018 dopo la sua vittoria per 1-0 per tornare e imporre un pareggio a reti inviolate nel play-off, senza Ibrahimovic, sua prima stella e miglior marcatore tra le sue fila (62 reti), al ritiro internazionale.

Questa volta, il “gigante” 40enne sarà lì per incutere terrore nel cuore degli spagnoli, e giocherà al fianco del giovane attaccante della Real Sociedad Alexandre Isaac.

E se la Svezia vuole fare un miracolo, deve anche dimenticare i numeri che indicano che la Spagna resta in una serie di 11 qualificazioni di fila alle finali dei Mondiali, mentre la sua ultima assenza è dovuta al Mondiale del 1974 in Germania.



Source link

قد يهمك ايضاً