L’allenatore del Brasile critica l’arbitraggio dopo il pareggio con l’Argentina -notizie di calcio

L'allenatore del Brasile critica l'arbitraggio dopo il pareggio con l'Argentina

notizie di calcio

Il Brasile ha trattenuto l’Argentina sullo 0-0 a San Juan martedì, ma l’allenatore brasiliano Tite ha criticato gli arbitri che gestiscono il sistema video.

Tite ritiene che il difensore argentino Nicolas Otamendi avrebbe dovuto essere punito dopo una gomitata alla faccia dell’ala Rafinha nel primo tempo.

I due stavano spingendo per la palla vicino alla linea di porta, e sembrava che Otamendi avesse dato una gomitata all’ala del Leeds United. Rafinha è caduto ma Otamendi ha cercato di rialzarlo perché chiaramente voleva continuare a giocare.

L’arbitro uruguaiano Andres Cunha sembrava ricevere messaggi dai suoi compagni di squadra nella sala video, ma non ha preso alcuna azione, una decisione che ha fatto arrabbiare il solito allenatore brasiliano calmo.

“Kunya è un giudice straordinario”, disse Titi a voce alta. L’arbitraggio richiede una squadra e quelli che erano in sala video sono impossibili, e lo ripeto, è impossibile non aver visto il gomito di Otamendi in faccia a Rafinha, il videoregistratore non può funzionare così. Questo è inimmaginabile. Impensabile non è la parola che voglio usare. Uso questa parola perché sono educato.

Tuttavia, Tite è stato soddisfatto del risultato della partita in cui ha dovuto schierare la squadra più piccola da quando ha assunto la guida nel 2016.

La perdita di Neymar per infortunio lo ha portato a giocare una linea offensiva composta da Vinicius Junior, Mateus Konya e Rafinha, che hanno partecipato a sole 15 partite internazionali.

Tite ha detto ai giornalisti: “Abbiamo perso un giocatore eccezionale, Neymar, e abbiamo dovuto ristrutturare la squadra che ha resistito a un giocatore come Messi. È stata una grande partita”. La qualità delle due squadre fa sì che nessuna delle due possa dominare la partita.

notizie di calcio



Source link

notizie di calcio

قد يهمك ايضاً